Contatti:
Seguici su:

                    

Il Decreto Rilancio introduce detrazioni fiscali del 110% per migliorare l’efficientamento energetico e la messa in sicurezza degli edifici. In data 17 luglio 2020 è stato introdotto un incentivo del 110% per interventi di efficientamento energetico, per interventi di riduzione del rischio sismico e ulteriori interventi (Art. 119 e 121), al fine di dare un sostegno forte e di rilancio all‘economia in generale e all‘edilizia, in particolare.

 

ISOTEX rispetta i requisiti CAM (DM 11/10/2017) per l’efficientamento energetico e tutte le normative vigenti per la sicurezza sismica degli edifici (NTC 2018) per accedere al Superbonus 110% (Ecobonus + Simabonus).

ECOBONUS: OPPORTUNITÀ PER L’ISOLAMENTO TERMICO

  • L’intervento deve avere un’incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda dell’edificio o dell’unità immobiliare sita all’interno di edifici plurifamiliari e deve essere realizzato con materiali isolanti che rispettino i Criteri Ambientali Minimi CAM (DM 11/10/2017).
  • 50.000€ per edifici monofamiliari o per unità immobiliari indipendenti all’interno di edifici plurifamiliari
  • 40.000€ da moltiplicare per il numero di unità immobiliari per edifici composti da 2 a 8 unità immobiliari
  • 30.000€ da moltiplicare per il numero di unità immobiliari per edifici composti da più di 8 unità immobiliari.

Casi Studio ANIT Demolizione/ricostruzione + aumento 2 classi energetiche

SISMABONUS: OPPORTUNITÀ PER GLI INTERVENTI SISMICI

Demolizione/Ricostruzione

 

Gli interventi antisismici che danno diritto alla detrazione del 110% sono tutti quelli compresi nell’attuale Sismabonus (quindi anche per demolizione e ricostruzione) con limite di spesa di 96.000 euro per unità immobiliare, ma senza vincoli sul numero massimo di immobili su cui effettuare gli interventi. L’unico requisito richiesto è che gli immobili si trovino nella zona sismica 1, 2 o 3.

 

Nel limite di spesa di 96.000 euro rientra anche il caso di “acquisto di case antisismiche”, ma devono far parte di edifici demoliti e ricostruiti per ridurre il rischio sismico, anche con variazione volumetrica rispetto al vecchio edificio. L’acquisto deve essere effettuato entro il 30 Giugno 2022.

Adeguamento Sismico ed energetico con esoscheletro Isotex

 

Nel caso in cui non si volesse optare per una demolizione/ricostruzione, la soluzione innovativa pensata da Isotex per la ristrutturazione antisismica ed energetica degli edifici esistenti è rappresentata da un intervento di adeguamento antisismico dell’immobile mediante esoscheletro Isotex.

 

L’esoscheletro Isotex® viene collegato alla struttura esistente mediante ancoraggi a livello fondale e a livello di solaio permettendo, in un’unica posa semplice e veloce di ottenere entrambi gli incentivi di ecobonus e sismabonus 110%.

SUPERBONUS 110%: TUTTE LE REGOLE

PROROGA AL SUPERBONUS 110%

 

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 7 maggio 2021 il D.L. n.59 contenente “Misure urgenti relative al Fondo complementare al Piano nazionale di ripresa e resilienza e altre misure urgenti per gli investimenti.”

per i condomini e gli edifici plurifamiliari, al 31/12/2022 senza più la necessità di arrivare a un SAL di almeno il 60% entro il 30/06/2022 (cosa che è rimasta invece per le persone fisiche);

per gli IACP ed enti similari ulteriori 6 mesi, nel senso che la scadenza della misura è stata spostata al 30/06/2023 (precedentemente 31/12/2022), con possibilità di ulteriore estensione al 31/12/2023 (precedentemente 30/06/2023) se alla data del 30/06/2023 è stato raggiunto un SAL di almeno il 60%.

ESTENDIBILITÀ AL 110% DEGLI ALTRI BONUS FISCALI

Al fine di dare un sostegno forte e di rilancio all‘economia in generale e all‘edilizia, oggetto del bonus sono tutti gli interventi che includono almeno una delle seguenti migliorie o interventi:

Miglioramento dell’efficienza energetica

Interventi antisismici

Recupero o restauro della facciata degli edifici esistenti

Installazione di impianti fotovoltaici e di colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici (Art. 119 e 121)

QUOTE RIPARTIZIONE

La detrazione è riconosciuta nella misura del 110%, da ripartire tra gli aventi diritto in 5 quote annuali di pari importo, per la spesa sostenuta entro il 31 Dicembre 2021 e in 4 quote annuali di pari importo per le spese effettuate nell’anno 2022.
Per gli istituti autonomi (IACP), comunque denominati, e gli enti aventi le stesse finalità sociali dei predetti Istituti, la ripartizione in 4 quote annuali di pari importo si applica alle spese sostenute dal 1° Luglio 2022.

A CHI SPETTA E PER QUALI EDIFICI

I condomini

Le persone fisiche, al di fuori dell’esercizio di impresa, arti e professioni, sul numero massimo di 2 unità abitative

Gli Istituti autonomi case popolari (IACP)

Le cooperative di abitazione

Le organizzazioni non lucrative

Le associazioni e società sportive

REQUISITI TECNICI

Il Comma 1 dell’Art. 119 prevede una serie di requisiti tecnici per beneficiare del Superbonus 110%:

Percentuale di intervento superiore al 25%

Rispetto dei Requisiti CAM per i materiali Isolanti

Rispetto dei requisiti minimi per le detrazioni

Il doppio salto di classe e l’APE convenzionale

DOCUMENTAZIONE ISOTEX PER ACCEDERE A ECO-SISMA BONUS

Isotex è un sistema costruttivo composto da blocchi cassero e solai in legno cemento. Mette a disposizione un’intera gamma di prodotti antisismici, termoisolanti, resistenti al fuoco ed ecosostenibili, il tutto nel pieno rispetto dei requisiti CAM, grazie a EPD di Tipo III (Dichiarazione Ambientale di Prodotto) e certificazione ReMade in Italy per i nostri inserti di isolante in EPS Neopor Biomass Balance di Basf, indispensabili per accedere al Superbonus 110% (Sismabonus + Ecobonus).

Certificato Remade in Italy per isolamento in Neopor® BMB rispetto ai Requisiti CAM

Scarica la documentazione EPD Blocchi in rispetto ai Requisiti CAM

Scarica la documentazione EPD Solai in rispetto ai Requisiti CAM

COMPILA IL FORM SOTTO PER RICEVERE UNA CONSULENZA DA PARTE DEI NOSTRI TECNICI SPECIFICANDO IL TIPO DI EDIFICIO