Contatti:
Seguici su:

              

NUOVE NORME TECNICHE DI COSTRUZIONE (NTC 2018)

Norme Tecniche delle Costruzioni ufficialmente in vigore dal 22 Marzo 2018

 

Dal 22 marzo scorso sono in vigore le nuove Norme Tecniche per le Costruzioni, il nuovo punto di riferimento per tutti i professionisti tecnici che si occupano di Costruzioni. Le NTC contengono le regole di riferimento per la realizzazione di strutture nuove e per l’adeguamento di quelle esistenti, ma si attendono ancora la circolare applicativa con le Istruzioni e le Appendici agli Eurocodici 2018. E’ entrata ufficialmente in vigore giovedì 22 marzo 2018, il decreto del MIT del 17 gennaio 2018, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 42 del 29 febbraio scorso, che contiene le nuove Norme Tecniche per le Costruzioni – NTC 2018.

 

Isotex, ha aggiornato il proprio software di verifica pareti (PRO-LRW) in base alla nuove normative NTC 2018. Richiedi il software di verifica pareti ISOTEX gratuitamente, clicca qui.

NTC 2018, LE NOVITÀ:

Le NTC contengono le regole di riferimento per la realizzazione di strutture nuove e per l’adeguamento di quelle esistenti. Come ampiamente noto, sono rimaste ferme per anni: la precedente versione era stata approvata con il DM 14 gennaio del 2008, in vigore da luglio del 2009. In particolare, il testo contiene 3 novità fondamentali:

 

– semplificazione delle regole sulla messa in sicurezza degli edifici esistenti: i parametri previsti per l’adeguamento dei fabbricati vecchi non saranno, in alcune situazioni, gli stessi che la legge indica per il nuovo;

 

– interventi di miglioramento (quelli ‘localizzati’, che non riguardano nel complesso la struttura): nel momento in cui si effettua la messa in sicurezza, bisognerà rispettare dei livelli minimi, che finora non esistevano. Gli standard saranno mutevoli a seconda della tipologia di edificio e più elevati nelle situazioni più delicate, ad. es. per le scuole;

 

– materiali utilizzati ad uso strutturale: il capitolo 11 delle nuove NTC contiene i coefficienti che permettono di determinare le caratteristiche degli elementi portanti di tutti gli edifici.

NTC 2018, PRINCIPI FONDAMENTALI:

I CONTENUTI DEL DECRETO: COSA CAMBIERÀ NEL MONDO DELLE COSTRUZIONI?

Le vecchie regole tecniche del 2008 resteranno valide ed utilizzabili soltanto per le opere PUBBLICHE o di pubblica utilità in corso di esecuzione, per i contratti pubblici di lavori già affidati, nonché per i progetti definitivi o esecutivi già affidati prima della data di entrata in vigore delle nuove regole, ovvero il 22 marzo 2018. Nel caso dei contratti pubblici di lavori già affidati e per i progetti definitivi o esecutivi già affidati secondo le NTC 2008, però, la possibilità di continuare ad applicare le regole tecniche previgenti è condizionata alla consegna dei lavori entro 5 anni dalla data di entrata in vigore delle nuove NTC 2018 (primo comma dell’art.2 del decreto).

 

Per le opere PRIVATE, è invece possibile continuare ad utilizzare le norme tecniche previgenti, “fino all’ultimazione dei lavori ed al collaudo statico degli stessi“, nel caso di opere strutturali in corso di esecuzione o per le quali sia stato già depositato il progetto esecutivo presso i competenti Uffici, prima della data di entrata in vigore delle NTC 2018 (come detto, il 22 marzo 2018) (secondo comma dell’art.2 del decreto).