Contatti:
Seguici su:

                    

Isotex a Parigi: 90 alloggi con blocco cassero HDIII 38/14 con inserto in sughero

90 alloggi, 2 palazzine di 5/6 piani a Parigi realizzate con il Sistema costruttivo antisismico ed ecosostenibile Isotex

Isotex porta innovazione e comfort abitativo anche in Francia in un progetto unico per progettazione e materiali utilizzati. Il sistema costruttivo Isotex è stato scelto per la realizzazione di 90 alloggi in un insieme di due edifici di 5/6 piani a Bry-sur-Marne, vicino a Parigi, in blocchi cassero in legno cemento e con progettazione interamente in BIM. In questo contesto Isotex ha giocato un ruolo fondamentale nel trovare una soluzione all’aumento della densità di popolazione e alla trasformazione del paesaggio pervista dal progetto denominato “ZAC”, quartiere di Bry-sur-Marne, nell’hinterland di Parigi.

I nuovi edifici sono stati realizzati impiegando blocchi cassero Isotex come pareti portanti e progettati interamente in BIM (Building Information Modeling), ovvero un processo di gestione dell’edificio in tutte le fasi del suo ciclo di vita, basato su un modello digitale 3D delle sue caratteristiche fisiche e funzionali. Ma non solo.

I blocchi cassero in legno cemento Isotex® si sono rivelati ancora una volta la soluzione perfetta per un progetto dagli obiettivi davvero ambiziosi:
– realizzare una costruzione sicura per quanto riguarda l’aspetto antisismico
– costruire un edificio resistente al fuoco
– costruire abitazioni in bioedilizia grazie a prodotti ecosostenibili come il blocco Isotex HDIII 38/14 con inserto in sughero
– rendere possibile l’installazione di aperture visive importanti;
– formare un insieme domestico equilibrato in termini di spazi e comfort.

Blocco cassero in legno cemento Isotex: innovazione anche nei materiali

Questo progetto, interamente concepito in BIM, ha anche la particolarità di proporre un materiale innovativo e completamente ecosostenibile nel settore dell’edilizia. Tutti i prodotti Isotex vengono prodotti con materie prime naturali:
– cemento portland puro al 99%
– legno di abete
– minerale naturale che lo rende inerte e quindi inattaccabile dal fuoco e da insetti e muffe

Più precisamente, per questo progetto è stato utilizzato il blocco cassero in legno cemento HDIII 38/14 con inserto in sughero le cui caratteristiche tecniche erano in grado di rispondere a tutte le esigenze costruttive e abitative richieste. Particolarmente degni di nota sono i valori che questo prodotto può vantare:

– resistenza al fuoco: REI 120 (Resistenza meccanica, Ermeticità, Isolamento termico)
– spessore del calcestruzzo: 15 cm
– isolamento acustico: 54 dB
spessore sughero: 14 cm

Perché è stata scelta la progettazione in BIM?

La progettazione BIM ha la caratteristica principale che s’individua nella cooperazione totale tra gli attori coinvolti nella pianificazione, progettazione, costruzione e manutenzione dell’edificio. Isotex ha lavorato, insieme alle altre società coinvolte, a un modello BIM condiviso, all’interno del quale si sono uniti principalmente software di:
– progettazione strutturale;
– progettazione architettonica;
– progettazione impiantistica;
– computo metrico;
– prestazioni energetiche;
– sicurezza del cantiere.

L’innovazione della progettazione BIM sta proprio nel fatto che questi meccanismi hanno funzionato perfettamente dialogando tra loro in modo coordinato. In questo modo è stato possibile generare benefici per tutti i professionisti del settore che hanno partecipato attivamente al progetto di Bry-sur-Marne. In particolare:
– riduzione degli errori nella fase progettuale ed esecutiva;
– diminuzione delle rielaborazioni del progetto;
– risparmio di tempo e costi;
– maggiore efficienza;
– migliore efficacia e profittabilità del processo.

Per la grande natura innovativa di questo progetto, si mira alla certificazione NF Habitat HQE e BBCA ed Effinergie +. Dopo 6 mesi di progettazione e 20 mesi di lavoro, lo ZAC Fontaines Giroux a Bry-sur-Marne ha accolto un nuovo gruppo di 90 abitazioni collettive e 45 posti auto unici.