Contatti:
Seguici su:

              

BIOEDILIZIA

PRODOTTO ECOLOGICO CERTIFICATO

MATERIALI ARCHITETTURA SOSTENIBILE

Architettura sostenibile ed ecologia sono aspetti fondamentali per Isotex. I nostri prodotti sono progettati seguendo i principi della bioedilizia: materie prime naturali e di qualità, un processo produttivo a basso impatto ecologico per ottenere un prodotto che favorisce il risparmio energetico e migliora la qualità della vita abitativa, riducendo l’inquinamento acustico e l’insorgere di condense e muffe, nocive per il microclima interno alle abitazioni e quindi per la salute umana.

Troviamo la riprova di quanto sopra riportato nelle numerose certificazioni ottenute. Isotex è accreditata presso ANAB (Associazione Nazionale Bioedilizia) ed è sottoposta a periodici e scrupolosi controlli da parte dell’ente certificatore ICEA per il rilascio del certificato dei materiali per la Bioedilizia.

Per visualizzare tutte le certificazioni e i Crediti Leed ottenuti da Isotex nel campo della sostenibilità e della bioedilizia visita la pagina certificazioni:

CERTIFICATI

Certificato Conformità

Bioedilizia – ICEA

Crediti

LEED

Linee guida sostenibilità

LEED e PROTOCOLLO ITACA

Schede prodotto blocchi cassero Isotex

Schede prodotto solai Isotex

Certificato assenza radioattività

ISOTEX

IMPORTANTI PROGETTI DI BIOARCHITETTURA

Ecovillaggio<br />
Montale (MO)

Ecovillaggio
Montale (MO)

Complesso residenziale<br />
Le Querce (RM)

Complesso residenziale
Le Querce (RM)

Ecovilla A3<br />
Modena (MO)

Ecovilla A3
Modena (MO)

ISOTEX, PERCHÈ IN BIOEDILIZIA?

Scelta delle materie prime

Le materie prime utilizzate per ottenere il conglomerato in legno cemento con cui si producono blocchi, solai, tramezze, barriere acustiche, vengono rigorosamente selezionate.
Tutti i nostri prodotti sono realizzati utilizzando esclusivamente materie prime naturali nel rispetto dell’ambiente. Il legno di abete di recupero non trattato proveniente dalle segherie, che riduce il ricorso a materie prime vergini, è scrupolosamente controllato ad ogni consegna per garantire che sia privo di qualsiasi inquinante. Il cemento utilizzato per il conglomerato legno cemento è Portland puro al 99%.

Processo produttivo

Le celle di essicazione raggiungono al massimo una temperatura di 50° C. Vengono alimentate da una caldaia a legna che utilizza come combustibile parte del legname usato per la produzione, con una notevole riduzione dei consumi e delle emissioni in atmosfera. I prodotti difettosi e gli scarti di fresatura, vengono macinati e reinseriti nel processo produttivo, non disperdendo quindi alcun rifiuto nell’ambiente. Durante il processo produttivo non vengono utilizzate sostanze chimiche o addittivi di nessun genere.

Rifiuti da cantiere

Per la loro lavorabilità e la facilità di adattamento, i blocchi in legno cemento Isotex, generano meno sfrido e quindi meno rifiuti sui cantieri.

Assenza di radioattività

LEGNO? SÌ, MA CON IL CEMENTO!

ECOLOGICAMENTE CORRETTI

 

La qualità dei nostri prodotti è un dato oggettivo che chiunque può verificare e toccare con mano. Allo stesso modo siamo molto attenti all’ambiente ed alla natura. Il riciclo dei materiali e la salvaguardia del nostro ecosistema ci sta molto a cuore.
Non vogliamo che si sprechi ciò che la natura generosamente ci offre. È per questo motivo che abbiamo deciso di utilizzare nel nostro ciclo produttivo legno di abete di recupero non trattato. Non vogliamo tagliare piante per produrre i nostri blocchi, ma vogliamo riutilizzare ciò che è già servito e che altrimenti avrebbe esaurito il suo ciclo utile. Per questo abbiamo scelto di utilizzare legna non trattata derivata da sfridi di segheria, sottoposta a sistematici e severissimi controlli.

Tutti possono verificare la serietà e la professionalità con cui vengono prodotti i nostri blocchi e solai, utilizzando una tecnologia produttiva all’avanguardia di ultima generazione. Infatti ogni mese progettisti, costruttori, tecnici, architetti o chiunque voglia utilizzare i nostri prodotti visitano i nostri stabilimenti.

Inoltre il nostro impianto fotovoltaico riduce circa del 50% il nostro fabbisogno di energia elettrica.